85 anni di slip!

Pubblicato il: 24-01-2020 in intimo donna
#BrighentiBlog – Buon compleanno allo slip femminile

19 Gennaio 1935, Chicago. Nata di nasc…vendita per la prima volta degli slip e questo episodio ci insegna che non sempre le rivoluzioni devono essere improvvise e dirompenti per prendere piede e dilagare.

L’arrivo degli slip femminili nel mercato della biancheria intima segnò infatti un cambio epocale, raggiungendo una diffusione enorme e capillare in brevissimo tempo. Solo pochi giorni per vendere 600 capi e tre mesi per toccare le 30000 vendite.

19 Gennaio 2020. 85 anni di slip dopo, siamo ancora qui a omaggiarne la comodità seducente e l’eleganza funzionale. Si sono moltiplicati i tipi di forme, presentati in una grande varietà di tessuti, con una cura sul filo della maniacalità per i dettagli, ma indispensabile per ogni donna.

 

#BrighentiBlog – Storia dello slip femminile

STORIA DELLO SLIP FEMMINILE

Consideriamo lo slip un indumento cosi indispensabile che, a pensarci bene, non riusciamo a immaginare come era senza! Anzi, 85 anni ci sembrano addirittura pochi.

In realtà, le parti intime sono sempre state coperte e protette, semplicemente però si utilizzavamo tipologie di indumenti non propriamente comodi ed ergonomici.

Anticamente era la camicia e l’uso dei mutandoni era consentito solo agli uomini, in quanto ritenuti sconvenienti per le donne.

Nonostante il tentativo di Caterina dei Medici, nel Cinquecento, di introdurre nell’abbigliamento femminile le braghesse che coprissero abbastanza per poter fare equitazione, non furono accolte in modo favorevole e relegate a indumento di “cortigiane”.

A inizio Ottocento si riesce a eliminare dai cassetti della biancheria femminile i capi più scomodi, come la crinolina e si diffondono le “pantalettes”, le antenate dei leggins.

Sintetizzando, per arrivare a qualcosa che si avvicini agli slip che conosciamo oggi, bisognerà attendere fino agli anni delle Prima Guerra Mondiale, quando iniziano ad accorciarsi le gonne e, di riflesso, i mutandoni. Quando, in una vetrina di un negozio di Chicago viene esposto il primo slip ufficiale, un modello con apertura a Y, chiamato Jockey.

#BrighentiBlog – Evoluzione dello slip femminile

L’EVOLUZIONE DELLO SLIP FEMMINILE

La prima “uscita” pubblica dello slip femminile si deve alla tennista Gussie Moran durante il Torneo di Wimbledon del 1949, episodio che generò scalpore ma, allo stesso tempo, segnò la diffusione su scala mondiale dello slip.

Da allora è tutto un susseguirsi di modelli diversi di slip femminili, dalla culotte al tanga passando per il perizoma, realizzati in diversi materiali, dal cotone alle viscose.

Lo slip femminile si evolve in capi che rispettano il bisogno di protezione e di comfort e, contemporaneamente sprigionano femminilità e seduzione.

Non ci resta dunque che augurare lunga vita agli slip!

85 anni di slip! ultima modifica: 2020-01-24T15:28:16+00:00 da Boutique Brighenti

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *