La lingerie da comparsa a protagonista indiscussa

Pubblicato il: 08-03-2018 in intimo donna
#BrighentiBlog – Inno alla lingerie

Inno alla lingerie!

Nessuno si senta offeso se nel celebrare la Giornata Internazionale della Donna ci salta in mente di osannare anche la lingerie.

Rompiamo gli schemi, scardiniamo le credenze e abbattiamo i luoghi comuni e i tabù.

C’è chi la vede come forma di accondiscendenza nei confronti dell’uomo.

C’è chi la vede esclusivamente come strumento di seduzione.

C’è chi la vede come una frivolezza tipica delle donne.

C’è chi la vede come emblema della trasgressione.

Ma la lingerie, in ogni sua declinazione, è molto di più.

No. Non vogliamo appesantirla con significati profondi di lotta ed emancipazione.

Di stereotipi ce ne sono già tanti, troppi per aggiungerne altri.

Vogliamo solo celebrarla come perfetta compagna di viaggio. Un viaggio che ha origini lontane nel tempo e destinazioni ignote.

Ha attraversato i decenni riflettendo i cambiamenti, le metamorfosi e le conquiste del mondo femminile.

Le donne hanno varcato il confine da una condizione di costrizione a quella di libertà e diritti riconosciuti. Allo stesso modo, bustini e corsetti stringenti si sono trasformati in capi di biancheria intima dai tessuti eterei e impalpabili. Non più costringere e nascondere, ma assecondare il corpo femminile e valorizzare le sue forme.

#BrighentiBlog – La lingerie di un tempo

Si uniscono al viaggio reggiseni sempre più performanti. Le braghesse si rimpiccioliscono in culotte e poi in slip sempre più sgambati, fino a diventare tanga e perizoma.

Le gonne si accorciano, l’ingresso della minigonna è accolto come una rivoluzione, e le sottovesti si adeguano.

Da un film che ha fatto scandalo e da cui prende il nome, nasce il baby doll, una sottoveste cortissima dall’aria sbarazzina.

La lingerie, quindi, accompagnatrice silenziosa e discreta, passa dal rivestire un ruolo di comparsa a calcare le scene da protagonista.

#BrighentiBlog – La lingerie e il baby doll

Le trasformazioni delle lunghezze, dei materiali, dei colori e, persino, dei dettagli accessori dell’intimo femminile nel corso degli anni ci raccontano di come è cambiato il modo di pensarsi e vedersi della donna.

Anche oggi, ad esempio, con le tendenze presentate nelle ultime sfilate di lingerie, è possibile ricalcare un preciso ritratto dell’universo femminile attuale:

  • una donna che vuole esaltare la propria femminilità senza rinunciare al comfort, con la culotte che sostituisce la brasiliana;
  • una donna libera da costrizioni, con il reggiseno a triangolo che prende il posto del push-up;
  • una donna dinamica e attiva che si affida a tessuti sempre più performanti;
  • una donna avventuriera e briosa che riscopra le stampe esotiche e floreali;
  • una donna sicura di sé che non teme di osare con trasparenze e pizzi;
  • una donna che vuole piacersi con chemisé eleganti e sensuali.

È affascinante immaginare i tanti e diversi significati che si possono dare a un capo di biancheria intima. La lingerie come espressione del sé, come simbolo dei tempi che cambiano, come fondamentale supporto al comfort quotidiano, addirittura come antidoto alla tristezza.

#BrighentiBlog – La lingerie di Bridget Jones

Fedele specchio di chi siamo, senza pudori o reticenze, ci accompagna dall’alba a…un’altra alba!

A volte spietata con le nostre imperfezioni, ma perfezionata nel minimizzarle.

A volte esaltante nel farci sentire bene con il nostro corpo.

Ci conosce come nessuno mai e ci apprezza per come siamo e per come vogliamo essere, assecondando sempre i nostri più intimi stati d’animo.

Continuerà a trasformarsi seguendo la nostra evoluzione e sarà sicuramente un viaggio meraviglioso!

 

Credits foto Account Facebook:

  1. @ViacolventoGonewiththewind
  2. @BabyDollMovie
  3. @BridgetJonessDiary
La lingerie da comparsa a protagonista indiscussa ultima modifica: 2018-03-08T11:53:04+00:00 da Boutique Brighenti

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *